JAZZ BLUES

Il blues trae origini dai canti delle comunità di schiavi afroamericani nelle piantagioni degli stati meridionali degli Stati Uniti d'America (la cosiddetta “Cotton Belt”). La struttura antifonale (di chiamata e risposta) e l'uso delle “blue note” apparentano il blues alle forme musicali dell'Africa occidentale. Il termine deriva dall’inglese “to feel blue”, ossia, “sentirsi malinconico”.
A partire da queste umili origini, il blues crebbe sino a diventare la forma di musica popolare più registrata al mondo, influenzò fortemente, o addirittura fece nascere molti degli stili della musica popolare moderna. Tra i generi che furono più direttamente influenzati dal blues, si ricordano: bluegrass, rhythm and blues, talking blues, rock and roll, hard rock, hip-hop.

Alla fine del secolo, il blues si arricchì di una componente strumentale che, fusa insieme ad altri ritmi, generò, tra il 1910 e il 1915, il “jazz”. Le sue caratteristiche sono il ritmo marcato, il linguaggio strumentale basato sulla sincope e l’intermezzo improvvisato del solista che esprime così la sua ispirazione e il suo stato d’animo di quel momento.

Di seguito trovate alcuni protagonisti della scena musicale tedesca del Blues e Jazz; cliccando sull' image si apre una piccola scheda info relativa all'artista con un link su alcuni brani.